Roma città aperta. Settembre 1943-giugno 1944.pdf

Roma città aperta. Settembre 1943-giugno 1944 PDF

Robert Katz

Dopo l8 settembre 1943, Roma, formalmente aperta e demilitarizzata, era al tempo stesso obiettivo e terreno di uno scontro combattuto su più fronti: militare, politico e diplomatico. Da Pio XII a Herbert Kappler, dai partigiani Paolo e Elena a Erich Priebke: sono loro, insieme a gappisti, militari e a tutti gli abitanti della capitale, i protagonisti di queste pagine. Robert Katz ha ricostruito i mesi drammatici delloccupazione, raccontando episodi cruciali come lattacco di via Rasella e la rappresaglia delle Fosse ardeatine, ma anche le manovre diplomatiche che coinvolgevano il Vaticano e i governi stranieri. Consultando gli archivi della Cia e gli atti del processo Priebke, Robert Katz ha dato vita a un grande affresco storico, in cui le piccole vicende quotidiane si mescolano al flusso dei grandi eventi.

Posto alla direzione dell’Ufficio affari civili dal Gen. Calvi di Bergolo, che aveva assunto l’incarico di Comandante di Roma Città Aperta, il 23 settembre 1943 si da alla clandestinità dopo che le forze germaniche - prendendo a pretesto un'aggressione compiuta da alcuni militi italiani della guarnigione della Città Aperta ai danni di loro uomini- rompono gli indugi e si impossessano ... A. Troisio, Roma sotto il terrore nazi-fascista (8 settembre 1943 – 4 giugno 1944), Roma, Mondini, 1944, pp. 206. Un percorso della memoria. Guida ai luoghi della violenza nazista e fascista in Italia, a cura di T. Matta, Electa, Milano 1996.

9.68 MB Dimensione del file
9788856500479 ISBN
Roma città aperta. Settembre 1943-giugno 1944.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.ryechiro.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

21 apr 2011 ... Così il 10 giugno 1940 Benito Mussolini proclama l'entrata in guerra dell'Italia ... e sotto la minaccia di bombardamenti imminenti, Roma il 10 settembre 1943 ... Quando all'alba del 4 giugno 1944 l'ottante... 25 apr 2017 ... Nella notte tra il 7 e l'8 settembre 1943 il maresciallo Badoglio riceve ... col volto di Anna Magnani, in Roma città aperta di Roberto Rossellini. *** ... di Roma Pietro Caruso (22 settembre 1944), e Pietro Koch (5 gi...

avatar
Mattio Mazio

Robert Katz, Roma città aperta: settembre 1943-giugno 1944, Il saggiatore, Milano 2003; Robert Katz. Morte a Roma. Il massacro delle Fosse Ardeatine. Net/Il Saggiatore, 2004. ISBN 978-88-515-2153-0. Albert Kesselring. Soldato fino all'ultimo giorno. Gorizia, LEG, 2007 Roma città aperta. Settembre 1943-giugno 1944 (Italiano) Copertina flessibile – 5 marzo 2009 di Robert Katz (Autore) 5,0 su 5 stelle 7 voti. Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni. Prezzo Amazon Nuovo a partire da Usato da ...

avatar
Noels Schulzzi

Nella Roma “città aperta”, occupata dai tedeschi, dopo l'8 settembre 1943, ... La liberazione a colori – The liberation in colourRoma 4 giugno 1944-Rome 4 june ... 31 mar 2014 ... Roma (durata dall'8 settembre 1943 al 4 giugno 1944). Don Pietro Pellegrini ( interpretato da Aldo Fabrizi) nel soggetto era ispirato a don Pietro.

avatar
Jason Statham

APPasseggio nella storia: Roma 1943-1944 . Quest'anno ricorre il settantesimo anniversario dell'armistizio dell'8 settembre 1943, una data che per Roma significò l'inizio del periodo della cosiddetta "città aperta", che durò per nove mesi fino al 4 giugno 1944.Che cosa avvenne a Roma in quei mesi? Quale fu il comportamento della popolazione romana? I Martiri di Forte Bravetta furono 68 militari e partigiani, tutti appartenenti alla Resistenza romana, fucilati dal Comando tedesco nel periodo dell'occupazione (10 settembre 1943 – 4 giugno 1944) a Forte Bravetta, una delle costruzioni fortificate che circondavano la città di Roma, situata nella periferia ovest della Capitale, al km 3,5 della via omonima.

avatar
Jessica Kolhmann

19 lug 2013 ... Ma lo stato di “Roma città aperta” fu immediatamente violato dai nazisti, quando occuparono la città nel settembre 1943. ... bombardata dagli Alleati altre 50 volte, l'ultima il 3 giugno 1944, il giorno prima della sua...