Fare a meno di Dio? Se fede e incredulità si cercano.pdf

Fare a meno di Dio? Se fede e incredulità si cercano PDF

Anselm Grün,Tomás Halík

Mentre alle nostre latitudini, in Occidente, ci sbarazziamo facilmente di Dio trascinandoci in una fede abitudinaria senza mordente, altrove dei combattenti si richiamano a un Dio che scende in battaglia con loro per spargere terrore su di un mondo che ai loro occhi appare perverso e infedele. Non si è allora sorpresi dal desiderio di fare davvero a meno di questo Dio? Se per gli uni - i non credenti - possono essere tanto positive e desiderabili le conseguenze quando vengono rimossi i troni degli dèi e di Dio, per gli altri - i credenti più critici - diviene tanto pressante la domanda su chi ha occupato quei troni, ora vuoti. Vista così, la disputa su Dio è destinata a non finire mai. Questo libro dà spazio a tali salutari tensioni, indaga temi e atteggiamenti che caratterizzano il dubbio e la mancanza di fede oggi. Gli autori, il tedesco Anselm Grün e il ceco Tomás Halìk, portano in questo dibattito situazioni estremamente diverse e hanno il coraggio di offrire uno spaccato della loro storia personale. Solo chi conosce per esperienza propria labbandono di Dio potrà infatti raccontare le gioie del credere.

12 giu 2011 ... Tommaso, innanzitutto, è gemello di Giuda: uno dei dodici come lui, che non ... Perché il luogo dell'esperienza di Dio è sempre la comunità. ... O se andiamo in giro ad annunciare Gesù per fare delle crociate, è meglio... 4 mag 2019 ... È il diavolo che si traveste da angelo di luce; in realtà è incredulità. ... Ma se sono nella distretta e nella difficoltà, e non ho fede in Dio, che farò? ... demone; ma la loro fede era venuta meno, e quindi non poterono ...

7.36 MB Dimensione del file
9788839931788 ISBN
Fare a meno di Dio? Se fede e incredulità si cercano.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.ryechiro.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Nel Vangelo di questa domenica Gesù cerca di far capire ai discepoli e a noi che cosa vuol dire aver fede. Il discepolo non “guarda a se stesso”, non misura il proprio lavoro, ma obbedisce soltanto alla parola del Signore, mosso dall’amore per lui, affidando a lui e alla sua misericordia il giudizio sul proprio operato.

avatar
Mattio Mazio

Fede e incredulità Introduzione Nellomelia, ... se non Dio solo. 19Tu conosci i comandamenti: Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non testimoniare il falso, non frodare, onora tuo padre e tua madre". ... 22Ma a queste parole egli si fece scuro in volto e se ne andò rattristato;

avatar
Noels Schulzzi

Ossessionato dalle prove dell'esistenza di Dio, Pascal, quasi rinnegando il suo ... La sua fede si cristallizza nell'opposizione tra Dio Salvatore e Uomo peccatore: ... viene meno e ci abbandona, e se lo seguiamo si sottrae alla n... si è visto che la luce della ragione autonoma non riesce a illuminare abba- stanza il futuro; alla ... più ragionevole la posizione nichilista che nega l'utilità della fede o se è più ... Ostinatamente, non meno ostinatamen- te di lor...

avatar
Jason Statham

Una fede senza rischio, senza domanda, senza inquietudine, senza affetto, senza intelligenza, senza prova, senza crisi, che non interroga la corresponsabilità dei credenti, è una fede incapace di condivisione e di accoglienza. È una fede incapace di ospitare Dio nella presenza dell'altro. È una fede chiusa, incapace di volgere lo sguardo al mondo intero.

avatar
Jessica Kolhmann

Se fede e incredulità sicercano, Querinana, Brescia 2018. In una linea simile, Joseph Ratzinger scriveva: «Come il credente sa di essere continuamente minacciato dal non credente, e deve avvertirlo come la propria tentazione perenne, così per il non credente la fede resta una minaccia e una tentazione per il suo mondo, che appare chiuso una volta per sempre» .