Disuguaglianza. Che cosa si può fare?.pdf

Disuguaglianza. Che cosa si può fare? PDF

Anthony B. Atkinson

Più che un semplice programma per il cambiamento, questo libro è una voce di speranza e di consapevole ottimismo sulle possibilità dell’azione politica. «Avrebbe sicuramente meritato il Nobel per lEconomia, non solo per la qualità scientifica dei suoi studi, ma per limpegno con cui ha cercato di proporre soluzioni.» – Chiara Saraceno, La Repubblica La disuguaglianza è uno dei problemi più urgenti con cui ci confrontiamo oggi. Conosciamo la dimensione del problema ma poco si è discusso di che cosa si possa fare, a parte disperare. Secondo l’illustre economista Anthony Atkinson, possiamo fare molto più di quanto immaginano gli scettici. Il punto non è semplicemente che i ricchi stanno diventando più ricchi, ma che non riusciamo a contrastare la povertà e che la trasformazione dell’economia sta lasciando indietro la maggioranza delle persone. Se si vuole ridurre la disuguaglianza, bisogna andare oltre le proposte di nuove tasse sui più abbienti per fi nanziare programmi già esistenti. Occorrono idee originali. Atkinson raccomanda dunque politiche innovative in cinque campi: la tecnologia, l’occupazione, i sistemi di sicurezza sociale, la condivisione del capitale e la tassazione.

Che cosa si può fare?, continua Brandolini, Tony Atkinson “illustra un pacchetto di misure concrete per ridurre le disuguaglianze che abbraccia tutti i campi dell' ...

5.73 MB Dimensione del file
9788860307880 ISBN
Gratis PREZZO
Disuguaglianza. Che cosa si può fare?.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.ryechiro.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La disuguaglianza è uno dei problemi più urgenti con cui ci confrontiamo oggi. Conosciamo la dimensione del problema - il discorso su un 99% contrapposto all'1% fa ormai parte del dibattito pubblico - ma poco si è discusso di che cosa si possa fare al riguardo, a parte disperare. Secondo l'illustre economista Anthony Atkinson, possiamo fare molto più di quanto immaginano gli ... Il contrasto alle disuguaglianze è diventato quasi un mantra del discorso pubblico. Troppo spesso, tuttavia, il richiamo si dimostra appiccicaticcio. Le disuguaglianze non sono definite, rendendo inevitabilmente debole il collegamento con le politiche. A volte, addirittura, l'aggiunta di un pizzico di equità sembra sufficiente a rendere accettabile qualsiasi politica, comprese

avatar
Mattio Mazio

Atkinson, Disuguaglianza: che cosa si può fare? | 6 "La necessità di ridurre la disuguaglianza non dipende però solamente dalle sue conseguenze negative, del tipo descritto sopra. Esistono ragioni intrinseche per credere che il livello attuale di disuguaglianza sia eccessivo. Tali ragioni possono essere inquadrate in una più #Disuguaglianza, che cosa si può fare? di Anthony B. Atkinson Raffaello Cortina Editore 392pagg, 26,00 euro. Introduzione: I La disuguaglianza è in primo piano nel dibattito pubblico.

avatar
Noels Schulzzi

06/08/2020

avatar
Jason Statham

Scopri Disuguaglianza. Che cosa si può fare? di Atkinson, Anthony B., Sala, V. B.: spedizione gratuita per i clienti Prime e per ordini a partire da 29€ spediti da Amazon. #Disuguaglianza, che cosa si può fare? di Anthony B. Atkinson Raffaello Cortina Editore 392pagg, 26,00 euro. Introduzione: I La disuguaglianza è in primo piano nel dibattito pubblico.

avatar
Jessica Kolhmann

Le 10 cose che non puoi fare in Corea del Nord Quando si parla di Corea del Nord e del regime di Kim Jong Un il confine tra leggenda e realtà è piuttosto labile. Quel che appare certo è che il giovane dittatore, appena 33 anni, vieta diverse attività che nel mondo occidentale sono all'ordine del giorno. In altre parole, l’ammontare massimo di anidride carbonica che può essere rilasciata in atmosfera senza far aumentare la temperatura globale sopra 1,5 gradi centigradi – considerato dagli scienziati il punto limite oltre il quale si verificherebbero catastrofi climatiche – è stato già consumato per più del 30% dal 10% della popolazione più ricca del pianeta;